lunedì 9 gennaio 2023

SEGNALAZIONE VOLUMI = RAFFAELE PIAZZA


**Raffaele Piazza : "Nel delta della vita" - Ed. Miano 2022 -pag. 60 - € 15,00
Questo libro di poesie è pieno di luce ma anche di tenebre, è un miscuglio di vorticose sensazioni che possono esaltare il lettore.
Nel delta della vita, Raffaele Piazza prova anche a ragionare coi lettori per cercare di raggiungere la felicità che esiste, cominciando a parlare di Dio, amico dell'uomo, invitando il lettore a non avere paura di slanci, a spegnere la televisione per analizzare meglio il vissuto, a spalancare le porte a Gesù, cercando di essere libero di vivere l'esistenza come un dono. Le sue poesie sono ricche di ricordi e nostalgie, quasi un puzzle di amori perduti, sono metafore e luoghi decorati di parole, parole a volte sensuali, a volte taglianti. Le donne citate nelle poesie sembrano muse, amanti, persone importanti della vita del poeta, amiche con le quali ha trascorso lunghi periodi pieni di pathos, di eros, di tenerezza e malinconia.
Nel prologo il poeta punta i riflettori sui temi della vita, gli interrogativi che assillano l'ineluttabilità, la fragilità dell'essere umano che pur prodigandosi deve accettare la fine di ogni cosa.
Il connubio tra amore e vacuità diventa forte, quasi volesse sembrare una sfida che il poeta pone a se stesso, i versi acquistano toni eleganti e armoniosi; il poeta ci vuole accompagnare dentro un suo mondo, nella dimensione dei sogni per svelarci i suoi segreti e i suoi desideri e informarci che da tutto si può ricominciare, che in fondo rinascere a poco a poco e con consapevolezza, sia l'unica speranza che si apre alle nuove possibilità.
In questo libro la sofferenza lambisce i sensi e il poeta diventa testimone oculare di una vicenda privata intima e misteriosa . Il poeta tesse trame dove il silenzio annota la sua innocenza, l'amore carnale è la necessità del poeta, perchè lo risveglia da una tristezza e un torpore profondi e gli fa dimenticare la fine delle sofferenze quotidiane.
Il tempo del poeta diventa gioia, felicità, brivido, trepidazione; il poeta vuole dare senso alle iniziazioni che ognuno di noi vive a suo modo nel delta della vita.
E il tempo si logora in attimi di non tempo, in ansia, istanti di languore, in preghiera, in mutamento, in sintesi, in Dio che resta verità. Dei recenti libri di Piazza questo assume un significato e una rilevanza marcati, sia nelle forme linguistiche, sia nei contenuti, e approda in una dimensione stilistica più affascinante.
*
Salvatore Anzalone

Nessun commento:

Posta un commento